Indietro
Stampa pagina | Invia pagina per email | Testo piccolo | Testo grande

Vico del Gargano

Vico è uno dei 160 borghi riconosciuti come i più belli d’Italia. Il paese, costruito al culmine di un falsopiano, a 445 metri d'altezza, con le case edificate lungo il naturale andamento delle curve di livello, è situato ai margini settentrionali della Foresta Umbra, che in gran parte ricade nel suo territorio. Il luogo, per la presenza di sorgenti d'acqua, fu abitato fin dalla preistoria, ma notizie certe si hanno solo a partire dalla fine del X secolo, quando, ai tempi di Ottone III di Sassonia, nel borgo furono acquartierate le milizie chiamate dalla Dalmazia per fronteggiare i pirati saraceni.

Il pittoresco abitato è nobilitato dai resti di un Castello (sec. XIII) dal caratteristico torrione cilindrico, che faceva parte del sistema difensivo voluto da Federico II, allorché provvide a munire di castelli anche Vieste, Carpino, Apricena e Sannicandro. Un po’ fuori dal paese sorge un Convento dei Cappuccini, famoso per un colossale leccio, che secondo i registri del monastero fu piantato da un certo frate Nicola nella prima metà del Seicento. Nella chiesa, fondata nel 1566 e ricostruita dopo il terremoto del 1646, si conserva un grande polittico a scomparti di Andrea Vaccaro.

Gallery